Raccolta Differenziata

Oggi dobbiamo fare i conti con un nuovo grande problema che ci riguarda tutti:

I RIFIUTI.
Ne produciamo sempre di più, con notevoli sprechi di denaro, visto che portare i rifiuti in discarica o in impianti di smaltimento ha un costo destinato ad aumentare molto e, pesanti conseguenze per l’ambiente.
Ma in questi ultimi anni, nella gestione del territorio e nella sensibilità dei cittadini, si sta delineando una tendenza ad un uso più intelligente delle risorse, nella direzione del RECUPERO DEI MATERIALI E DEL RICICLO.
E’ così che è nata la raccolta differenziata.

Per rendere più efficace questo metodo di raccolta, anche il comune di Supino si è attivato con la raccolta porta a porta

IMPORTANTE!!! 


Piccole quantità di rifiuti nel sacchetto sbagliato possono rendere tutto il resto inutilizzabile e non riciclabile.

ISTRUZIONI PER UNA EFFICACE RACCOLTA DIFFERENZIATA
Prima di differenziare, è importante pensare in un’ottica di riduzione dei rifiuti, ovvero: CERCARE DI NON CREARNE DI NUOVI. Per questo, al momento dell’acquisto, privilegiate prodotti con imballaggi poco ingombranti o in materiali riciclati o riciclabili o che possono essere riutilizzati. Preferite i vuoti a rendere, le ricariche e i prodotti alla spina.

SEPARATE IL PIÙ POSSIBILE I RIFIUTI PRIMA DI GETTARLI
Se possibile, risciacquate quelle in vetro, plastica e metallo: i materiali non vengono raccolti tutti i giorni e gli avanzi di cibo possono creare problemi igienici nei contenitori della raccolta. Schiacciate e rendete meno voluminosi quelli in plastica e in cartone: il costo di trasporto incide sui costi della raccolta differenziata.

QUESTI SONO I MARCHI DEGLI IMBALLAGGI RICICLABILI:
Per la carta e il cartone il marchio è: CA
Per la plastica i marchi sono: PE - PET - PVC - PS
Per il ferro, alluminio e acciaio i marchi sono rispettivamente: FE - ALU - ACC
Per il vetro il marchio è: VE

La raccolta differenziata è il metodo che si è dimostrato vincente per re-immettere nel ciclo produttivo i rifiuti, riducendo la presenza delle discariche arrivando, in prospettiva, alla loro totale eliminazione.
La raccolta “porta a porta” dei rifiuti domestici ha il duplice vantaggio di sensibilizzare i cittadini sulla necessità di “distinguere” tra le tipologie di rifiuti, causando una naturale riduzione della loro produzione e l’eliminazione degli antiestetici cassonetti stradali che, specialmente negli ultimi anni, sono diventati un elemento fondamentale (e devastante) dell’arredo pubblico. Infatti nei quartieri dove si svolge la raccolta “porta a porta” gli unici cassonetti stradali, ancora presenti, sono quelli riservati alla raccolta delle pile e farmaci e degli abiti usati che non rientrano tra le tipologie dei rifiuti ritirati a domicilio.
Di seguito viene riportato un elenco riepilogativo delle tipologie dei rifiuti che rientrano nella raccolta “porta a porta” con i rispettivi giorni di ritiro; successivamente sono indicati i rifiuti che, pur facendo parte della raccolta differenziata, devono essere smaltiti tramite gli appositi cassonetti o, come per gli “ingombranti”, telefonando alla Ditta specializzata indicata in fondo all'elenco.